migrante

Migrante, parola della neolingua

Di solito uso la parola immigrato o emigrante, e quando mi capita di dover usare quella di migrante appongo le virgolette. Il “migrante”. Perché sono convinto che la parola migrante contenga l’inganno dell’ideologia. Secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni, nata nel 1951 e collaborante con l’Onu, la parola migrante indica la persona che «decide di …

Migrante, parola della neolingua Leggi altro »